IL PEYOTE

IL PEYOTE

Dagli indiani d’America ai giorni nostri.

La tecnica peyote di tessitura perline (conosciuta anche come Punto Peyote) trae le sue antiche origini dagli indiani d’America che la usavano per produrre borse, bracciali, collane, monili vari, copri pipe ed altri ornamenti per le tradizionali cerimonie.

Tra queste cerimonie ce n’era anche una che prevedeva l’utilizzo del più famoso “peyote”, una potente sostanza allucinogena, assunta probabilmente anche da coloro che hanno inventato questa tecnica, vista la bellezza e la complessità dei disegni realizzati.

La tessitura al peyote è oggi molto in voga negli Stati Uniti ma, anche grazie ad internet, la tecnica si è diffusa in altri Paesi, tra cui in particolare la Germania, la Francia e l’Ungheria. Da qualche tempo il peyote sta diventando di moda anche in Italia.

Questa tecnica artigianale prevede la tessitura a mano di perline, con il solo uso di aghi lunghi e flessibili e di un filo molto sottile, ma al tempo stesso molto resistente, senza aiuto del telaio o di altri macchinari. Nel peyote non si fanno nodi, ma il filo passa più volte negli stessi punti creando un intreccio e una tessitura resistenti.

Le perline si dispongono in modo “sfalsato”: dopo aver infilato la prima riga, le perline dei giri successivi vengono infilate saltando una perlina del giro precedente, andando a disporsi come "mattoncini". Nei brevi video che ho preparato, vi mostro prima come si dispongono le perline e la pazienza che richiede tale lavorazione, poi la rifinitura con i picot che ho usato per completare i miei bracciali.


Bracciale Peyote RaffaellaDeAngeli

Peyote con picot RaffaellaDeAngeli

Ci sono due tipi di lavorazione di maglia a peyote: a numero di perline pari o dispari. La maglia con un numero pari è più semplice di quella a numero dispari, indicata quindi per chi si avvicina per le prime volte a questa tecnica.

La tessitura perfetta si ottiene utilizzando le perline provenienti dal Giappone (sono famose le perline Toho e le Delica Miyuki): si presentano tutte perfettamente uguali, a forma di tubicini cilindrici, con diametro e forma molto regolari e, nonostante le piccole dimensioni, hanno il foro centrale molto largo per consentire il passaggio dell'ago all'interno delle perline molteplici volte. Ne esistono diverse misure e svariati colori.

La tessitura di perline ed altri materiali con la tecnica del peyote dà la possibilità di realizzare infinite combinazioni con altre tecniche, come l'incastonatura di cabochon, pietre dure e oggetti di varia natura e forma. Lavori davvero molto pregevoli, e se la tecnica viene utilizzata con precisione e pazienza, può produrre gioielli di rara bellezza sempre originali e molto apprezzati. Qui sotto trovate gli esempi di creazioni di vari artigiani:

  

  

  

Io ho realizzato di recente alcune creazioni con la tecnica del peyote, creando l'incastonatura di cabochon per le Collane Clarissa o bracciali intessuti con perline "drop" e rifiniti con piccoli picot. Ecco qualche esempio. Potete cliccare sulle foto delle collane e vedere tutti i dettagli:

  

Prestissimo metterò on line la mia prima linea di bracciali peyote. Seguitemi per scoprire tutti i colori!