IL SOUTACHE

IL SOUTACHE

IL SOUTACHE (parte 1)

Una tecnica che viene da lontano

Il Soutache (o Spiga Russa) è una tecnica veramente ricercata e particolare per realizzare gioielli: originata dall’Europa dell’Est, ha preso il nome di soutache da una fettuccia di viscosa (sujtas) utilizzata per realizzare gli alamari delle casacche dei militari e per abbellire i sontuosi abiti degli zar e delle zarine.

Questa fettuccia intrecciata a spina, definita anche piattina, ha la caratteristica di essere particolarmente flessibile e di poter adattarsi a varie forme, tanto da essere letteralmente curvata e modellata intorno a pietre, perle e cabochon, dando origine a splendidi e coloratissimi bracciali e orecchini, fermagli, collane e decorazioni per abiti e accessori.

La tecnica del soutache ha conquistato il mondo della bigiotteria grazie ad alcune artiste della Russia e della Polonia (anche se forse la più famosa disegnatrice in questo settore è l’israeliana Dori Csengeri), che hanno riadattato e applicato la tecnica del soutache alla realizzazione di gioielli davvero unici.

Tuttavia anche in Italia esistono bravissime artigiane capaci di realizzare creazioni stupende con questa tecnica: parlo in particolare di Tiziana L. di Amaranta Beads e Rosalba Castagna di Muciddos Beads.

Tiziana è nata a Livorno, ma da qualche anno si è trasferita sulle colline vicino al mare, nella splendida campagna toscana. I colori della campagna, la bellezza della primavera e lo struggente inverno con il calore del camino sono le sue fonti d'ispirazione. E la bellezza delle sue creazioni conferma l’importanza di vivere a contatto della natura in un ambiente sereno:

 https://www.etsy.com/it/shop/AmarantaBeads?ref=search_shop_redirect

  

  

Rosalba invece è un ingegnere civile prestato all’artigianato. Il suo negozio on line è ancora minimale, ma già promette bene e le sue creazioni sono veramente fascinose:

https://www.etsy.com/it/shop/MuciddosBeads?ref=search_shop_redirect 

      

Il prossimo lunedì pubblicherò una nuovo post su questo argomento, illustrandovi la maestria delle specialiste dell'Est Europa. Presto o tardi anch’io mi cimenterò con la complessa tecnica del soutache: nel frattempo, non mancate di godere delle mie creazioni basate sull’intessitura. A presto! 

http://www.raffaelladeangeli.it/